Se mi rilasso collasso

Non hai tutti i torti Johnny, ci avevo già pensato anch’io, e forse è proprio così! Più vado lontano e più collasso nei ricordi, nelle radici, nel mio passato più vivo e ripercorro i miei passi, quelli impolverati, quasi del tutto erosi dal tempo e dal sale che li ha ricoperti per troppi anni. Tutto appare esigenza, vitale, indispensabile per la mente e per un corpo cambiato dai climi che ho incontrato ed a cui ho esposto la mia pelle, la stessa abituata al Sole delle mattine qui al sud.

Le ombre, oggi, mi sembrano un meraviglioso incantesimo ed il mare, ancora più di prima, cattura desideri e speranze e le ruba, astuto e lesto, portandole via lontano, lontanissimo, che quasi non ricordo cosa avessi nella tasca dei sogni. Rivivo la mia Terra con vibrazioni diverse, in costante analisi, alieno di un pianeta che fu mio per l’intera giovinezza, da cui nasco ed il cui risultato io sono, meravigliandomi di come possa essere accaduto tutto ciò, anche con un pizzico di compiacimento (lo ammetto). Non è disagio il mio anzi, mi diverte osservare quanto accade e come manichini di plastica e carne orbitano nelle notti mosse delle luci di auto, … Read More