TATE Liverpool

Nella splendida cornice della Royal Albert Dock di Liverpool si trova il TATE di Liverpool, uno delle quattro gallerie d’Arte moderna e contemporanea del circuito TATE. Come spesso accade in Inghilterra, ed in generale in tutto il nord Europa, la visita è completamente gratuita ed è possibile perdersi per ora tra le collezioni permanenti e quelle che di volta in volta si susseguono. Un paio delle mie ore da Beatle le ho trascorse proprio qui…e non me ne pento affatto!

Read More View More TATE Liverpool

DOUBLE FANTASY – John and Yoko

Immagina che non esistano le nazioni, non è difficile, niente per cui uccidere o morire e nessuna religione.

DOUBLE FANTASY – John and Yoko | Gaetano Curreri mi ripete ancora oggi la stessa domanda: “Chi erano i Beatles?”. Li conosco poco, come conosco poco la storia della Mesopotamia, perchè è di Storia che si tratta. Per me i Beatles sono soprattutto lui, John, l’attivista pacifista ucciso da un pazzo mezzo tossico americano. John ONO Lennon, quel mite ragazzo con gli occhiali rotondi che disegnava figure umane come lo farebbe un bambino e che sicuramente avrà avuto una spiccata ed innata sensibilità, sebbene aumentata dall’uso delle droghe che ai suoi tempi erano molto diffuse. Quel John che cambiò il suo cognome includendo quello dell’amore della sua vita, l’artista giapponese Yoko Ono, e su questa scelta oggi davvero mi stupisco… ma forse, appunto, rientrava nella sua sfera della sensibilità e del voler risolvere a tutti i costi i casi disperati del Pianeta… John Lennon, l’autore della canzone del millennio passato, IMAGINE, un inno alla pace ed all’amore, le vesti perpetue del suo essere più profondo. Lo scarafaggio più famoso di Liverpool ha trovato casa proprio lì, nel Liverpool Museum, in una mostra … Read More

View More DOUBLE FANTASY – John and Yoko

Pompei: la città dormiente

Ha un fascino tutto suo Pompei, con le lupanare a due passi dalla Madonna, dove la Città non è stata rasa al suolo violentemente ma è stata sepolta dolcemente dalla cenere leggera e dai lapilli che cadevano. Fino alla fine Pompei non ha ceduto alla violenza e forse lo stesso Vesuvio ha voluto fosse così! Pompei è un luogo magico dove quando cammini hai la sensazione di ascoltare i respiri di quanti si sono addormentati nell’attesa di essere riesumati nel futuro, proprio come nei vecchi film di fantascienza, quelli in cui il futuro era ignoto e la fantasia volava ed immaginava il Duemila. A fargli da sfondo c’è Lui: il Vesuvio. Credo che il Vesuvio abbia la capacità di modificare quasi geneticamente il modo di vivere di chi ha la fortuna di poterlo ammirare ad ogni risveglio. In parole brevi credo che il Vesuvio imprima nei popoli vesuviani i concetti di “adesso” e di “provvisorio” che avranno certamente accompagnato anche i pompeiani di oltre duemila anni fa. Mi piace pensare che ADESSO Pompei si risvegli e veda quanto bella è diventata in questi duemila anni di sonno. Me la immagino girare la testa verso Roma poi verso la Grecia e … Read More

View More Pompei: la città dormiente

Shine on you Crazy Diamond

Ricordi quando eri giovane, splendevi come il sole.
splendi su di te, diamante pazzo
ora c’è un’espressione nei tuoi occhi, simile ad i buchi neri nel cielo
splendi su di te, diamante pazzo
sei stato catturato nel fuoco incrociato di infanzia e notorietà
soffiato via dalla brezza d’acciaio
vieni, oggetto di risate lontane, vieni sconosciuto, 
leggenda, martire, e splendi!

Read More View More Shine on you Crazy Diamond