È morto Maxipoo, lo shitzu che David Bowie aveva regalato prima di morire, nel 2016, alla moglie Iman e a Lexi, la figlia ormai ventenne che sta intraprendendo una carriera come modella. È stata lei a dare la notizia su Instagram, con un post accompagnato da alcune foto e video del cagnolino.

«Maxipoo, il miglior ragazzo che una ragazza potesse desiderare. Grazie di avermi fatto sorridere negli ultimi 14 anni. Mi mancheranno il tuo amore e i tuoi abbracci. Mancherai tu. Riposa in pace caro».

Un cane piccolo e tenerissimo, Maxipoo aveva una singolare caratteristica in comune con David Bowie: così come il Duca Bianco aveva gli occhi di colore diverso, uno azzurro e l’altro marrone. Si chiama eterocromia: una caratteristica somatica di quegli individui che presentano differente colorazione di due parti del corpo omologhe, che generalmente riguarda proprio l’iride, e che non comporta disturbi particolari.

Milano, archivio anni 90
nella foto : David Bowie
©fotostore / IPA

Maxipoo era già nato con gli occhi bicolore, mentre David Bowie li aveva così per via di un pugno ricevuto da un compagno di scuola, poi diventato suo grande amico e partner, George Underwood: artista e musicista, noto per aver progettato numerose copertine di album negli anni ’70. Litigarono per via di una ragazza, e con l’unghia Underwood gli scalfì il bulbo oculare paralizzando i muscoli dell’iride e provocando il danno irreversibile. L’episodio ha segnato per sempre il Duca Bianco, rendendolo speciale anche per il suo sguardo magnetico. Nella gallery sopra alcune foto di Maxipoo

LEGGI ANCHE

Come rendere felice il proprio gatto in 5 mosse

LEGGI ANCHE

Il gatto Larry festeggia 10 anni a Downing Street

LEGGI ANCHE

Addio al dorgi Vulcan, il penultimo cane della regina Elisabetta