I nuovi bollini blu di Chiquita celebrano i ritratti della storia dell’arte

Square

La banana non banale… era nell’aria

La Dama con l’Ermellino di Leonardo da Vinci, un ritratto di Dora Maar di Pablo Picasso, una serigrafia della Monroe di Andy Warhol e una ballerina di Edgar Degas. Una collezione veramente mondiale di opere blue chip, anzi, per dirla meglio, con l’inimitabile bollino blu. Perché di banane ce ne sono tante, tre sono di Maurizio Cattelan ma solo una ha «Un gusto da 10 e lode». E per celebrare l’unicità del suo sapore, Chiquita ha personalizzato i suoi iconici bollini blu con alcune tra le opere d’arte più conosciute al mondo.

La storia inizia da 160 caschi di banane, acquistati in Giamaica, nel 1870, dal capitano navale Lorenzo Dow Baker, che li andò poi a rivedere a Jersey City. Nei primi anni del ‘900 la società si chiamava United Fruit Company e controllava vastissime piantagioni della Colombia e dell’Ecuador. Solo nel 1944 fu introdotto il nome Chiquita, usato poi come nome ufficiale della società. Nel 1963 l’idea definitiva: marchiare con una piccola etichetta ogni banana. Nel corso degli anni, il bollino è cambiato tante volte, spesso ospitando contributi artistici, come quello di Romero Britto, nel 2018.

A realizzare le illustrazioni dei 12 nuovi bollini, la designer Mariangela Rinaldi, che ha reinterpretato alcune dei ritratti femminili più famosi al mondo in chiave bananosa. «Ogni banana diventa così un modo nuovo e divertente per concedersi un momento di ottimo gusto, con la frutta come con l’arte», spiegano da Chiquita. In questo modo, tutti gli amanti delle banane potranno possedere il proprio museo, raccogliendo i bollini in uno speciale album, che si può scaricare qui.

E così, sui bollini Chiquita ritroviamo la riservata Dama Banana con l’ermellino e il sorriso enigmatico della Monna Chiquita, ma anche la pop art di Roy Lichtenstein e di Andy Warhol, con una delle 50 delle serigrafie dedicate alla star del cinema Chiquita Monroe. E poi le foglie di banana d’oro e d’argento del Ritratto di Adele Bloch-Chiquita, di Gustav Klimt, La Nascita di Chiquita, di Sandro Botticelli, il Ritratto di una banana Chiquita con cappello, di Amedeo Modigliani, L’étoile banana Chiquita, di Edgar Degas. A proposito di frutta esotica, non poteva mancare l’Autoritratto in buccia di banana Chiquita, di Frida Kahlo.

I Bollini blu d’arte arriveranno in Italia, sui caschi di banane, a partire da metà dicembre 2020 fino a metà gennaio 2021, mentre sul sito Chiquita saranno pubblicati contenuti aggiuntivi, dal quiz sulla personalità a tema banana alle innumerevoli ricette creative. Anche se il bello della banana è proprio la sua semplicità: si sbuccia e si mangia.

L’articolo I nuovi bollini blu di Chiquita celebrano i ritratti della storia dell’arte proviene da exibart.com.