“La vita è sogno” di Lenz, tra libertà e costrizione, autodeterminazione e destino