Questo articolo è pubblicato sul numero 6 di Vanity Fair in edicola fino al 9 febbraio 2021

Non ho mai amato la festa di San Valentino. E mi sono sempre chiesto che senso abbia celebrare l’amore tra due persone in una data che altri hanno deciso per te. L’idea, poi, di uscire tutti nella stessa serata, ritrovarsi tutti negli stessi ristoranti, con gli stessi menù pensati per le coppie… Ecco, non mi ha mai entusiasmato. Quest’anno, poi, il 14 febbraio mi sembra ancora più lontano e più assurdo: con la pandemia, non solo è impossibile comportarsi come avveniva prima, è persino pericoloso.

Eppure, come ogni anno, alla ricorrenza della festa degli innamorati, in redazione ci siamo chiesti come raccontare l’amore ai tempi del Covid-19. Quest’anno c’è anche una ricorrenza particolare: vent’anni fa arrivava sugli schermi dei cinema L’ultimo bacio, il film di Gabriele Muccino che appassionò un intero Paese.

Abbiamo pensato quindi di immaginarci il primo bacio che ci daremo una volta che il virus ci avrà lasciati. Quale coppia avrebbe potuto impersonarlo in copertina? La famosa atleta col nuovo fidanzato? La cantante più bella col compagno musicista? O ancora magari Stefano Accorsi con Martina Stella vent’anni dopo?

A dire il vero, nessuna di queste opzioni ci faceva battere il cuore. Ed ecco la genesi di questa copertina: celebrare l’affetto, la forza, la tenerezza di una generazione che ha visto tutto. La guerra, il dolore, la paura. La ricostruzione dell’Italia, il sudore delle conquiste, le lacrime delle sconfitte. Tutto per poi affrontare, infine, il nemico più codardo: un virus che non ha nemmeno il coraggio di farsi vedere.

Abbiamo dato un volto, anzi due, a questa generazione: sono quelli di Marisa e Marco. Lei ha 101 anni, lui 102: la loro storia d’amore dura da 80 anni. Non voglio svelarvi molto perché il racconto che ne fa Silvia Nucini a pagina 26 vi incollerà alla sedia e vi farà versare più di una lacrima. Il loro percorso, la loro vita, un tuffo a capofitto nelle acque tumultuose del Novecento per riaffiorare in questo inizio di secolo, sono tutti riassunti nel meraviglioso bacio di copertina. Abbiamo pensato questa immagine come il miglior messaggio d’amore per il prossimo San Valentino.

Alla fine, non è importante cosa io pensi di questa festa. E forse nemmeno conta davvero quando torneremo a darci il primo bacio. Ciò che resta fondamentale è capire la lezione di questi uomini e queste donne. Un manuale di vita che narra cosa sia l’amore. Un amore capace di vincere tutto.

Buona lettura

Per abbonarvi a Vanity Fair, cliccate qui.