Migranti, Antonio Calò: «L’accoglienza si può fare»