Il Museo del Risparmio e la Direzione Cybersecurity Business Continuity Management di Intesa Sanpaolo presentano l’iniziativa “Io no che non ci casco”, un’attività on line rivolta alle classi di bambini dai 7 ai 10 anni con l’obiettivo di sensibilizzarli sull’importanza di tutelare con la supervisione dei genitori i propri dispositivi elettronici, dati personali e acquisti dagli attacchi di truffatori online.

Attraverso alcune sfide divertenti, giochi e quiz, le bambine e i bambini metteranno alla prova le loro conoscenze e abilità nel gestire gli allegati alle e-mail, creare password sicure, proteggere i profili social e difendersi dai virus informatici. I docenti interessati possono iscrivere le classi scrivendo all’indirizzo INFO@museodelrisparmio.it.

In un mondo sempre più informatizzato nel quale anche le giovani generazioni sono immerse quotidianamente, utilizzando pc, smartphone, tablet e altri dispositivi elettronici, la protezione diventa un aspetto fondamentale nella vita di tutti i giorni. Anche le principali attività economiche non possono prescindere dal Web e per tutti questi motivi è evidente come la Cybersecurity sia diventata argomento tecnologico ed economico primario da conoscere e padroneggiare il prima possibile.

Sempre più la gestione del denaro passa anche dal digitale – spiega Giovanna Paladino, direttore del Museo – e i bambini sono gli ambasciatori migliori all’interno della famiglia“.

Il Museo del Risparmio è l’iniziativa di educazione finanziaria di Intesa Sanpaolo. È aperto dal 2012 ed è membro fondatore dell’International Federation of Finance Museums (IFFM), una rete internazionale di musei, privati e pubblici, dedicati al tema della finanza.

L’articolo Museo del risparmio presenta un’ iniziativa che spiega ai bambini la sicurezza informatica proviene da FIRST Arte.