Per sostenere gli artisti e le gallerie in questo particolare momento, la direzione della la fiera d’arte moderna e contemporanea Lucca Art Fair passa al digitale. E lo fa presentando, in collaborazione con T.O.E. Art Market, Lucca Art Fair – Digital Art Weeks: un nuovo appuntamento che, dal 28 maggio al 6 giugno, riunirà la vasta community di collezionisti che segue l’evento da anni, offrendo la possibilità di confrontarsi e fruire di una ampia e curata offerta artistica.

La fiera digitale ospiterà Viewing Rooms online e speciali focus che permetteranno ai visitatori di scoprire, sfogliare e chiedere informazioni su opere selezionate dalle gallerie e dal board curatoriale della fiera, permettendo un’interazione e un’esperienza visiva più personale.

Il board curatoriale, composto dal direttore di Lucca Art Fair Paolo Batoni, Beatrice Buscaroli (TMUB Temporary Museum Umberto Boccioni), Francesca Baboni (curatore indipendente) e Kiki Mazzucchelli (curatore indipendente), presenterà sei selezioni, scelte tra le opere presentate dalle gallerie partecipanti, che spazieranno tra arte moderna, post bellica e contemporanea.

Da non perdere i talk interattivi curati da Arianna Baldoni (Arte, Cairo Editore)
che includerà tavole rotonde e conversazioni con artisti, curatori ed esperti di
spicco, che condivideranno con il pubblico il loro vissuto e le loro competenze
professionali ponendo un nuovo sguardo sul collezionismo e sull’evoluzione
del mercato dell’arte.

Trovate tutte le info qui.

L’articolo Una galleria d’arte digitale. Lucca Art Fair presenta la nuova piattaforma Digital Art Weeks proviene da exibart.com.