Dolce&Gabbana: gli scatti con Vanessa Incontrada

Sembra uscita da un dipinto di Sir Pieter Paul Rubens, Vanessa Incontrada. Come una musa, posa senza indugio abbracciata dai drappeggi dei sontuosi tendaggi alle sue spalle, mentre tutto, intorno, è un chiaro omaggio all’opulenza, al romanticismo, al senso di teatralità tipiche dell’estetica dell’epoca del grande pittore fiammingo.

Come una dea, si muove tra gli ambienti sfarzosi con delicatezza e sensualità, messe in risalto dalle raffinate creazioni Dolce & Gabbana, che con questi scatti vogliono celebrare la femminilità in tutte le sue forme ed espressioni.

LEGGI ANCHE

Vanessa Incontrada, abito da sera cercasi

La maison ha infatti scelto l’attrice – già protagonista, senza veli, della cover del numero 40 di Vanity Fair – per incarnare un concetto di bellezza che si sganci dai più diffusi canoni estetici definiti da numeri e misure.

Vanessa Incontrada sulla copertina del n°40 di Vanity Fair

Un’idea di bellezza totale, che si accompagna alla nuova collezione, tripudio di eleganza e raffinatezza, oggi ampliata fino alla taglia 54. «La bellezza non è una taglia, ma uno stato dell’anima, l’attitudine e il coraggio che rendono una donna unica», si legge in una nota diffusa dalla maison, che con la nuova offerta vuole rompere stereotipi ancora troppo radicati, e omaggiare la femminilità e la bellezza nella sua totalità.

LEGGI ANCHE

«Nessuno mi può giudicare»: sulla nuova cover di «Vanity Fair» Vanessa Incontrada posa nuda

LEGGI ANCHE

Dolce & Gabbana, l'(Alta) Moda è un affare di famiglia