Mezzi di trasporto
Mezzi di trasporto
Mezzi di trasporto
Mezzi di trasporto
Mezzi di trasporto
Mezzi di trasporto

In questo momento dove tutte le nostre vite sono ancora sospese in un alternarsi di lockdown infiniti, parlare di viaggiare e di mezzi di trasporto ci sembra un argomento ormai lontano da noi.

Ci mancano tutti i tipi di viaggio: quelli che ci portavano lontani, in posti incredibili, verso le mete delle nostre vacanze oppure quelli brevi, in una piccola o grande città, per arrivare in università oppure per raggiungere la discoteca più vicina.

Rimpiangiamo tutto, dal fare la valigia – nel panico più totale – il giorno prima della partenza, alle lunghe attese sulle banchine della stazione per aspettare il treno – ovviamente sempre in ritardo – alle soste in autogrill, all’imbarco in aeroporto.

Se ci penso mi sento male. Partirei subito, anche per una destinazione ignota e se lo dico io che di base odio le sorprese, potete capire quanto mi manchi l’emozione della partenza!

Mentre attendiamo con ansia di reintegrare ogni tipo di viaggio nelle nostre vite e aggiorniamo la nostra travel wishlist, prendiamoci un momento anche per riflettere sulla qualità dei mezzi trasporto che impiegheremo per i nostri spostamenti.

Muoverci per raggiungere destinazioni più o meno lontane da noi, utilizzando mezzi pubblici o privati, è un’operazione che comporta un impatto sull’ambiente non indifferente. Il settore dei trasporti incide pesantemente sulla salute del Pianeta e contribuisce a circa il 27% delle emissioni totali dell’Europa. Cosa si può fare per avere comportamenti più sostenibili?

Se la distanza è medio-breve, possiamo anche prendere in considerazione di andarci a piedi o in bicicletta: con l’arrivo della bella stagione, sfruttare il tragitto casa-università o lavoro per fare una bella passeggiata diventa quasi spontaneo e naturale.

Camminare è importante non solo per sgranchirvi le gambe dopo ore seduti a una scrivania ma anche perché è un efficace anti-stress: chi non ha bisogno di alzare un po’ i livelli degli ormoni del benessere il lunedì mattina o sotto esami?

Anche quando i nostri spostamenti richiedono l’utilizzo di un mezzo di trasporto per i lunghi tragitti, tutti noi possiamo contribuire alla riduzione di CO2 scegliendo quelli più ecologici, ovvero quelli che hanno minor emissioni di gas serra.

La scelta di viaggiare su rotaia per esempio fa decisamente bene all’ambiente e alla qualità della nostra vita. Non solo il treno è un mezzo più che sostenibile ma importante per la riduzione del traffico sulle strade. Bonus lusso extra: avrai del tempo per te, per scrivere, disegnare, ascoltare la musica, studiare oppure semplicemente per contemplare la vita guardando fuori dal finestrino quei panorami a destra e sinistra che ti faranno venire il torcicollo perché non saprai cosa guardare per primo.

Un altro modo per rispettare il nostro Pianeta è l’uso del car sharing oppure l’acquisto di auto elettriche o ibride, che stanno diventano pian piano un’alternativa sempre più richiesta alle auto tradizionali. Sapete qual è il paese europeo che detiene il primato per il maggior numero di electric car? Scopritelo nella nostra gallery.