Il 9 marzo 2020 Alessia Bonari, 23 anni, infermiera in un ospedale a Milano, ha pubblicato un selfie del suo volto segnato da ore  di lavoro con la mascherina. Accanto ha raccontato la fatica, la stanchezza dei turni infiniti dei primi giorni di emergenza Coronavirus.

Non si è arresa e ha continuato a prendersi cura dei suoi pazienti, diventando in pochissime ore l’infermiera simbolo della lotta al Covid. Il suo viso solcato dalla mascherina ha fatto conoscere Alessia in tantissimi Paesi. Ha mostrato la tenacia di chi da quasi un anno si batte per la salute di tutti: medici, infermieri, operatori socio sanitari.

Per questo Alessia ha ricevuto diversi premi importanti, ha sfilato sul red carpet di Venezia. «Quando ho scattato quella foto a fine turno non ho pensato di pubblicarla subito. L’ho fatta qualche giorno dopo per dare un segnale ai miei coetanei soprattutto e non immaginavo tutto quello che è successo in pochi giorni». Ne abbiamo parlato in questa nuova puntata del podcast di Vanity Fair, Addio 2020.

«Il 2020 è stato un anno di cambiamenti per me, una delle immagini che più mi ha colpita è stata quella delle prime file di persone con le mascherine davanti ai supermercati. Una cosa semplice e quotidiana, all’improvviso non lo era più».

E voi come saluterete il 2020? Scrivete, se volete, all’indirizzo alessiaarcolaci@gmail.com

Potete riascoltare questa puntata su iTunes, Spreaker, Spotify e le principali piattaforme.

LEGGI ANCHE

Cathy La Torre: «Addio 2020, sono felice che non tornerai mai più»

LEGGI ANCHE

Chiara Gamberale: «Addio 2020, mi hai insegnato il valore della distanza»

LEGGI ANCHE

Silvia Rossi de I Trentenni: «Quando Capodanno era il veglione interminabile con gli amici»

LEGGI ANCHE

Tess Masazza: «Addio 2020, mi hai fatto girare la testa»

LEGGI ANCHE

Elio e le Storie Tese: «Addio 2020, non è stata tutta colpa tua»

LEGGI ANCHE

Marina Di Guardo: «Come sarà il nostro dolce strano Natale 2020»