I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020
I film più visti in streaming nel 2020

«I cinema britannici sono affacciati sull’orlo di un abisso. Abbiamo urgente bisogno di fondi mirati, per far sì che le generazioni future possano godere della magia del cinema». Christopher Nolan e Ridley Scott, insieme ad altre quaranta personalità di spicco del settore cinematografico, hanno usato parole semplici e dure per chiedere al cancelliere inglese Rishi Sunak di varare nuove e più efficaci misure economiche volte a salvaguardare le sale tradizionali.

«Non c’è dubbio che, se aiutato a sopravvivere, il settore si riprenderà e prospererà ancora una volta. Ma il bisogno di supporto finanziario diretto è pressante. Riconosciamo il supporto che il governo è già riuscito a provvedere, ma temiamo che questo non sarà sufficiente», hanno continuato, in una missiva pubblicata sul Sunday Times. Nolan e Ridley Scott, insieme – tra gli altri – a Barbara Broccoli, storica produttrice di James Bond, hanno chiesto che il governo tuteli gli operatori piccoli e i più grandi, esclusivi per un vizio di forma dai fondi stanziati nell’emergenza Covid-19.

«Queste compagnie, le grandi, rappresentano l’80% del mercato, costituiscono in molti sensi la sua “massa critica” e contribuiscono al successo di settori collegati, come la distribuzione e la produzione cinematografica. Senza di essi, il futuro dell’intera industria cinematografica britannica sarebbe estremamente precario», hanno concluso i registi, in prima linea per la tutela del settore cui appartengono.

LEGGI ANCHE

Netflix, un film originale a settimana nel 2021. Ecco i 10 più attesi

LEGGI ANCHE

«Tenet» il rompicapo di Christopher Nolan che vi riporterà in sala dopo il lockdown