Per un agire plurale: So Contemporary al Parco Milcovich di Padova

Per un agire plurale: So Contemporary al Parco Milcovich di Padova

È ripartito lo scorso 13 maggio, con la presentazione del magazine di architettura, arti e teoria Vesper Journal edito da Quodlibet, SO CONTEMPORARY, un progetto di ricerca, sperimentazione e dialogo sulle arti e la cultura contemporanee a cura di Caterina Benvegnù presso il Parco Milcovich, a Padova. «SO CONTEMPORARY vuole dare luogo a una dimensione di incontro e relazione con un territorio come Padova che di per sé ha poca consuetudine con i linguaggi del contemporaneo; si sviluppa in particolare allinterno di un quartiere complesso, multiculturale e vivissimo come lArcella, e questo permette di allargare lo spazio di dialogo e divulgazione. La dimensione del parco e del festival di musica indipendente Arcella Bella nel quale SO CONTEMPORARY è ospitato, consente inoltre unibridazione concreta di pratiche, linguaggi, spazi culturali», ci spiega la curatrice.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SO CONTEMPORARY (@so__contemporary)

Il progetto, infatti, si propone come mezzo dinamico di indagine del contemporaneo attraverso l’apertura di spazi di discussione e di immaginari futuri, grazie a una eterogenea programmazione composta da talk, performance, esposizioni e progetti editoriali, in collaborazione con Libreria Zabarella, libreria indipendente di Padova. In questa sua seconda edizione SO CONTEMPORARY permetterà di approfondire la dimensione del collettivo inteso come agire plurale, frutto di alleanze, ibridazioni e di condivisione di mezzi, competenze e pratiche.

Valentina Furian, ph. Violette Maillard

Il prossimo appuntamento, in programma venerdì, 27 maggio, dalle ore 18:30, vedrà come ospite l’artista Valentina Furian per la presentazione del primo numero di onpaper, un progetto editoriale quadrimestrale che si muove nello spazio di una posterzine. Per onpaper No.1, Valentina Furian presenta un progetto inedito dal titolo Vertiginosa, i cui temi sono strettamente connessi alla propria ricerca. Ogni numero, infatti, consente a un/un’artista di articolare la propria ricerca tramite immagini e testi. Il progetto è stampato in edizione limitata di 100 copie e sarà disponibile durante il talk.

Research Material_(Cinemateque Francaise – Musée Méliès, Paris)Research material_Backstage photographyResearch material_Collage, courtesy the artist

Di seguito i successivi appuntamenti:

12 giugno ore 18:00 – Edoardo Aruta presentazione de La Furia del Dire, progetto prodotto per SUPERBLAST 2021 da NAM, Manifattura Tabacchi. Il progetto installativo e performativo si sviluppa coinvolgendo una pluralità di registri espressivi musicali implicati in un discorso sul racconto e la manipolazione della storia;

22 giugno ore 18:30 – presentazione del libro MEDUSA. Storie dalla fine del mondo (per come lo conosciamo) di Matteo De Giuli e Nicolò Porcelluzzi, NERO edizioni, collana not. In collaborazione con Libreria Zabarella;

1 luglio ore 18:30 – presentazione rivista ALEA magazine, in collaborazione con Libreria Zabarella.

15 luglio ore 18:30 – talk con i curatori della residenza artistica b-r-o-d-o, FONDALE di Lago Film Festival presso Revine Lago, Stefano Volpato e Alfred Agostinelli e presentazione progetto dell’artista Benedetta Panisson;

A settembre sarà ospitata la redazione di TAMU edizioni, sempre in collaborazione con Libreria Zabarella.

L’articolo Per un agire plurale: So Contemporary al Parco Milcovich di Padova proviene da exibart.com.

Questo sito utilizza cookies per concederti di utilizzare al meglio le sue funzionalità. Leggi qui la cookies policy
ACCETTO
Generated by Feedzy