Scoprire l’arte dove si crea, con la piattaforma ArtMappItalia

Scoprire l’arte dove si crea, con la piattaforma ArtMappItalia

Se la relazione è un valore, ArtMappItalia promette di renderla accessibile. Nata da un’idea di Roberta Ciut, con il sostegno del Gruppo78 International Contemporary Art di Trieste, il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e il supporto di Area Science Park di Trieste e BIC Incubatori FVG, ArtMappItalia è la nuova piattaforma online che mette in dialogo gli appassionati d’arte e gli artisti, a partire dallo spazio – molto reale, anzi, unico, caratterizzante – degli studi, degli atelier e dei laboratori, lì dove le opere si realizzano.

Progetto ancora in evoluzione, ArtMappItalia è aperta non solo ai conoscitori e agli addetti ai lavori ma anche ai cittadini, ai viaggiatori e ai turisti attenti all’arte, grazie alla proposta di una serie di esperienze a tema, dall’aperitivo – o espresso, a seconda dei gusti e dell’ora – alla visita alla casa privata dell’artista. Il funzionamento è intuitivo, la ricerca può avvenire attraverso una mappa interattiva con diverse sezioni geolocalizzate, tra Gorizia, Trieste e Udine, oppure con il nome dell’artista, il cui elenco è in continuo aggiornamento. Ogni artista ha una scheda che riassume la sua ricerca e i suoi interessi e può proporre un’esperienza diversa, da prenotare in pochi clic.

Spazioersetti. Photo credit Lara Carrer

Tra le esperienze proposte da ArtMappItalia in questo periodo, mercoledì 25 maggio e il primo giugno, allo Spazioersetti di Udine, galleria dedicata al suono e al suo rapporto con lo spazio, gli artisti Antonio Della Marina e Alessandra Zucchi propongono l’incontro “The Udine Dream Machine”. La mattina di domenica, 5 giugno, invece, nell’atelier di Maria Sanchez Puyade, a Trieste, avrà luogo il laboratorio creativo per bambini “Moon is full of balloons”.

«In un contesto caratterizzato da un mercato dell’arte in crescita ma non sempre di facile accesso, in cui spesso gli artisti faticano a incontrare il loro potenziale pubblico, in cui le fiere d’arte e le inaugurazioni rappresentano l’unico momento d’incontro fra creativi e appassionati, ArtMappItalia si affianca e integra l’articolato sistema delle gallerie offrendo al pubblico la possibilità di incontrare dal vivo gli artisti e agli artisti quella di costruire, all’interno del proprio studio, una vera relazione con il visitatore», spiegano gli organizzatori.

L’invito di ArtMappItalia è rivolto anche agli artisti, che potranno aderire al progetto: per l’intero 2022, primo anno di vita della piattaforma, l’utilizzo sarà gratuito.

L’articolo Scoprire l’arte dove si crea, con la piattaforma ArtMappItalia proviene da exibart.com.

Questo sito utilizza cookies per concederti di utilizzare al meglio le sue funzionalità. Leggi qui la cookies policy
ACCETTO
Generated by Feedzy